Procedure Chirurgiche

Tutte le procedure chirurgiche vengono eseguite negli ambienti più sicuri nelle migliori Cliniche di Torino.
DrBorasioOperatingCOL.JPG
DrBorasioOperatingCloseUpBW.JPG

Correzione Laser Vista

Abbiamo accesso a tutte le ultime tecniche chirurgiche, tra cui Femto LASIK, PRK, LASEK MMC, SMILE, ablazioni wavefront customizzate, TransPRK, Contura, cheratotomia astigmatica con femtosecond laser.

Il dott.Borasio ha una vasta esperienza nella gestione delle complicanze in seguito a chirurgia rifrattiva, quali in seguto a flap difettosi da microcheratomo, haze corneale in seguito a PRK/LASEK senza mitomicina C (MMC), complicanze da SMILE e nel trattamento di casi complessi quali cornee che sono state sottoposte a più interventi chirurgici, inclusa la gestione dell’elevato astigmatismo irregolare in seguito a trapianto corneale.

Il dottor Borasio tratta regolarmente piloti militari e commerciali e ha curato diversi membri delle Forze Speciali.

E’ essenziale interrompere le lenti a contatto una settimana prima della visita iniziale. 

LASIK

Raggio laser ad eccimeri che scolpisce la cornea dopo aver sollevato il flap della LASIK.

DrBorasioOperatingAlconWaveLightLASIK

Il Dr Borasio mentre sta per eseguire una Femto LASIK con la piattaforma Alcon Wavelight.

LightReflexUndeFemtoLaserDrBorasioPerformingLASEKMoorfields

Il Dr Borasio mentre esegue la rimozione dell’epitelio, primo step durante la LASEK.

Cataratta Femto Laser

Per la massima precisione e controllo durante la procedura, è ora disponibile la chirurgia della cataratta mediante laser a femtosecondi. Questa tecnica si chiama Femto Phaco (FLACS) e permette di ottenere una capsulotomia anteriore di forma perfettamente circolare e diametro perfetto, nonche’ perfettamente centrata sulla pupilla. Questa tecnica riduce anche il danno all'endotelio corneale. Questa è la scelta ideale per i pazienti che desiderano impiantare lenti Premium come le IOL multifocali, trifocali o extended depth of focus (EOD), e per tutti i pazienti sottoposti a Clear Lens Exchange.

Il laser rende l'operazione di poco piu’ lunga ma globalmente più sicura, sia nei casi standard, ma ancor piu' in quelli complessi. La maggior parte delle assicurazioni non copre più la Femto Phaco a causa del suo elevato costo.

Contatta il nostro team se desideri ricevere un preventivo personalizzato.

DrBorasioOperatingFemtoPhacoLenSx

Dr Borasio mentre esegue una Femto Phaco (FLACS) con la piattaforma Alcon LenSx.

FemtoPhacoLenSx

La piattaforma Alcon LenSx per il Femto Phaco.

FemtoPhacoLenSxScreen

Pianificazione del trattamento Femto Phaco, in cui le dimensioni della capsuloressi, la centratura e il pattern di frammentazione della lente vengono impostati dal chirurgo.

FemtoPhacoAlconLenSxCapsulotomy

La Femto Phaco consente un perfetto dimensionamento e centratura della capsuloressi. Inoltre, il laser rompe la cataratta in piccoli pezzi, consentendo un'estrazione meno traumatica per l'endotelio corneale e il resto dell'occhio.

Lenti Fachice ICL

L'impianto di lente fachica ICL è l'opzione ideale quando la cornea è troppo debole o troppo sottile per sostenere una correzione  laser (ad es. nel cheratocono), o negli occhi affeti da elevata Miopia (ad es.> -10,00 D), elevata Ipermetropia (ad es.> +5.00 D), o elevato Astigmatismo (ad es. in seguito a trapianto corneale).

La lente fachica più sicura e testata si chiama VISIAN ICL e il dottor Borasio è un chirurgo ufficialmente certificato da STAAR, la società che produce l’ICL.

Ci sono criteri molto selettivi per determinare se si e’ dei buoni candidati per questo intervento.

E’ essenziale interrompere le lenti a contatto una settimana prima della visita iniziale. 

EyeModel

La lente fachica Visian ICL è posizionata nel solco, un piccolo spazio anatomico presente tra l'iride e il cristallino.

ICLCentraflow

Per prevenire l’insorgenza di glaucoma ad angolo chiuso, le precedenti generazioni di lenti ICL richiedevano che fosse praticato un microscopico foro nell’iride periferica mediante YAG laser prima di procedere con l'impianto, con conseguente piccolo sanguinamento e altre possibili complicanze. L'ultima generazione delle lenti ICL non richiede più questa procedura.

ICLpositionVisianICLVautUBM

Una lente fachica ICL perfettamente posizionata non dovrebbe spingere eccessivamente sull'iride e non dovrebbe premere sulla lente cristallina.

Lensectomia Refrattiva

Non è piu’ necessario aspettare di essere anziani e sviluppare una cataratta densa prima di sbarazzarsi degli occhiali.

Al giorno d’oggi, in alcuni casi selezionati i cristallini naturali possono essere sostituiti quando sono ancora trasparenti con delle lenti artificiali Multifocali (Trifocali) che correggono sia la visione da lontano, sia quella da vicino che quella per distanze intermedie e permettono di vedere senza occhiali per il 90% delle attività quotidiane.

Tecnicamente la procedura è molto simile a un'operazione di cataratta, ma viene eseguita in assenza di cataratta ed e’ quindi generalmente meno rischiosa.

Non tutti i pazienti sono candidati ideali per questa operazione ed e’ pertanto necessaria una vasta esperienza nella selezione dei pazienti, un'elevata precisione nel calcolo del potere del cristallino artificiale da impiantare* ed una impeccabile tecnica chirurgica per ottenere buoni risultati.

placeholder imageFineVisionMultifocalIOL

Le uniche lenti multifocali che forniscono una gamma completa di visione (distanza, visione intermedia tipo PC, e vicinanza) sono le lenti intraoculari Trifocali.

Quella raffigurata è la IOL Physiol FineVision trifocale, che ha un'eccellente stabilità nel sacco capsulare.

AlconPanoptixToricIOL

L'Alcon Panoptix è un'altra IOL Trifocale e questa è la variante Torica utilizzata per correggere anche l'astigmatismo. I segni di allineamento torico sono visibili e devono essere orientati lungo la direzione dell'astigmatismo per correggerlo correttamente.

Il Dr Borasio è un esperto nell’analisi e nella correzione dell’astigmatismo mediante calcolo vetoriale ed uso di lenti Toriche. Dr Borasio ha pubblicato diversi articoli su questo argomento e ha sviluppato egli stesso Apps e software per la gestione dell'astigmatismo (maggiori dettagli nella pagina dedicata al Software).

Trapianti Corneali

Il Dr Borasio ha una vasta esperienza nei trapianti di cornea avendo eseguito oltre 400 cheratoplastiche. Sono disponibili tutte le modalità di trattamento, incluse PK (cheratoplastica perforante), DALK (cheratoplastica lamellare anteriore mediante Femtosecond Laser o lamellare profonda mediante big bubble), DSAEK, EK (cheratoplastiche endoteliali).

La cheratoplastica può ora essere eseguita con il Laser a Femtosecondi per una maggiore precisione nel taglio e potenzialmente una migliore corrispondenza tra donatore e ricevente.

Il dott. Borasio detiente due brevetti per tecniche di taglio innovative mediante laser a femtosecond per la cheratoplastica.

CornealDystrophy

Opacità corneali (distrofia granulare) che ostruiscono la vista. In questi casi può essere necessario ricorrere a trapianto corneale.

PenetratingKeratoplastySutures

La cornea del donatore è ancorata a quella ricevente da diversi tipi di suture, tipo suture continue, doppie suture continue antitorsione (come quelle raffigurate), suture a punti interrotti (usate nei casi a rischio di rigetto più elevato).

DiagramDifferentKeratoplastyTypes

A seconda dello strato di cornea interessato dalla patologia, possono essere utilizzate diverse tecniche di trapianto di cornea: B) Cheratoplastica penetrante (tutti gli strati vengono sostituiti); C) Cheratoplastica Lamellare Anteriore Profonda, DALK (rimane uno strato significativo di stroma, che a volte può influire sull'acuità visiva postoperatoria; D) Cheratoplastica Lamellare Anteriore Profonda, DALK ma con Tecnica Big Bubble fino ad arrivare al livello della Membrana di Descemet (nessuno stroma residuo, migliore visione possibile ottenibile); E) Cheratoplastica endoteliale con lamella donatrice composta da stroma residuo, membrana di Descement e endotelio (DSAEK-DSEK); F) Cheratoplastica endoteliale pura con lamella donatrice composta da sola membrana di Descement e endotelio (DMEK).

Trattamento Cheratocono

A causa dell'elevata prevalenza di questa patologia negli Emirati Arabi Uniti (UAE) dove ha a lungo lavorato, il Dr Borasio ha acquisito una vasta esperienza nel trattamento del cheratocono. Tutte le procedure sono disponibili, compreso il Collagen Cross Linking, CXL (ideale nei primi stadi della malattia); l’impianto di anelli corneali intrastromali mediante Femtosecond Laser, come Ferrara rings, Kerarings, INTACS SK (più adatti negli stadi moderatamente avanzati della malattia); fino al Trapianto di cornea, tipo DALK o PK (riservato agli stadi molto avanzati con opacizzazione della cornea).

Alcuni casi selezionati sono adatti a delle piccole correzioni laser per mezzo di Wavefront LASEK basate sulla topografia corneale + simultaneo Collagen Cross Linking Corneale.

Le lenti fachiche (ICL) Toriche possono talvolta essere impiantate nei casi in cui la rifrazione si sia stabilizzata.

Per ottenere riabilitazione visiva nei casi stabili, una alternativa alla chirurgia puo’ essere l’uso di lenti a contatto particolari quali le lenti ibride, gas permeabili rigide,  oppure sclerali.

KeratoconusVNormalCorneaKeratoconusEye

Nel cheratocono la cornea è indebolita e si sfianca progressivamente in avanti rendendo la visione distorta.

PentacamCornealTopographyKeratoconus

Una valutazione preoperatoria accurata mediante i più moderni topografi corneali quali la Pentacam AXL Wave della Oculus e' essenziale per scopi diagnostici e per elaborare un piano chirurgico corretto, in particolare per pianificare gli anelli intracornali.

IntracornealRingsINTACS

Un occhio con cheratocono trattato con anelli intracorneali INTACS in seguito a canali creati mediante laser a Femosecondi. Gli anelli appiattiscono il cono e riducono l’astigmatismo, in questo modo migliorando la qualita’ della visione.

CollagenCrossLinkingKeratoconusC3R_CCL

Nei casi di cheratocono iniziale, nei quali la vista è ancora buona, il semplice Collagen Cross Linking (CXL - C3R) è la scelta terapeutica ideale. Il trattamento consiste nell'imbibere la cornea in riboflavina (vitamina B2) e quindi sottoporla ad una fonte di luce UV per qualche minuto per renderla più rigida. A differenza degli anelli, il trattamento CXL non riduce l’astigmatismo, ma stabilizza la rifrazione preoperatoria. 

Nei rari casi che progrediscono nonostante questa procedura, e’ possibile impiantare in seguito gli anelli intracorneali per ottenere una maggiore stabilità corneale.

Il Collagen Cross Linking può anche essere combinato con ablazioni superficiali basate sulla topografia tipo LASEK per ridurre il cono.

Lenti a fissazione Iridea

In alcune situazioni in cui è necessario impiantare un cristallino artificiale ma non vi e' più supporto capsulare, le IOL a fissazione iridea tipo le Artisan Afachia o le Artian Toriche possono essere la scelta ideale. Queste lenti sono tenute in posizione da piccoli ganci che pizzicano l'iride e tipicamente vengono impiantate davanti all'iride.

Il Dr Borasio ha maturato una esperienza significativa  in questa procedura ed e’ in grado di impiantare queste lenti anche dietro la pupilla (posizione retro-pupillare) per una migliore protezione dell'endotelio corneale e per un miglior risultato estetico. Questa procedura è abbastanza complessa e il dottor Borasio è ufficialmente certificato da OPHTEC, la casa madre di queste lenti.

Recentemente sono diventate disponibili anche le lenti Carlevale a fissazione sclerale.

ArtisanIrisClawIOL

Artisan Aphakia implanted in front of the pupil.

ArtisanPositionDiagram

Pupilloplastiche

Nei casi in cui la pupilla è di forma irregolare a causa di una lesone dello sfintere o nei casi in cui l'iride è completamente assente (aniridia congenita o in seguito a trauma), può essere necessaria la ricostruzione della pupilla (pupilloplastica) o l'impianto di un diaframma pupillare artificiale.

Il dottor Borasio ha esperienza nell'uso dei dispositivi più recenti come gli impianti per aniridia a fissazione capsulare o sclerale.

Per una migliore cosmesi, è disponibile anche l'iride artificiale Dr Shmidt di Humanoptics, il cui colore può essere personalizzato di modo da adattarsi all’altro occhio.

IceSyndromeIrisAtrophy

Un caso di sindrome ICE (distrofia endoteliale irido corneale) con conseguenti fenestrazioni multiple nell'iride (policoria). Questi pazienti sono infastiditi dalla diplopia monoculare (visione doppia).

ArtificialIris

In caso di trauma dell'iride o perdita completa dell'iride, le iridi artificiali possono essere suturate all'interno dell'occhio con ottimi risultati estetici, tuttavia lo sviluppo di glaucoma secondario dopo questo tipo di impianti non è raro, e pertanto l'idoneità deve essere attentamente valutata prima di procedere.

Chirurgia dello Pterigio

Una crescita biancastra nell'angolo dell'occhio che si infiamma e diventa spesso rossa potrebbe essere uno pterigio. In genere ciò è dovuto ad un'eccessiva esposizione ai raggi UV con conseguente danno delle cellule limbari. Oggigiorno questa patologia può essere trattata in modo efficace.

Il Dr Borasio utilizza una tecnica senza suture per l'escissione dello pterigio e l'autotrapianto del lembo congiuntivale mediante colla di fibrina. Questa tecnica è pressoche’ indolore rispetto alla tecnica con suture e comporta un tasso di successo molto elevato, con un basso rischio di recidiva.

Nei casi più estremi che tendono a recidivare si possono utilizzare farmaci adiuvanti come la Mitomicina C o effettuare procedure aggiuntive come la crioablazione o l'applicazione di membrana amniotica.

Pterygium

Un caso di pterigio avanzato che si espande fino a interessare il centro corneale.

Mentre le lesioni periferiche, una volta rimosse, pur lasciando una piccola cicatrice non hanno alcun impatto sulla visione, quelle centrali lasciano una cicatrice che determina un astigmatismo irregolare ed una riduzione della vista. In casi estremi a volte e' necessario ricorrere al trapianto corneale (quantomeno lamellare) per ristabilire completamente la visione. Idealmente bisognerebbe cercare di rimovere gli pterigi prima che arrivino ad interessare la parte centrale della cornea.

Dr Borasio riceve a:

EYE PRO
Studio Oculistico

Via Carlo Giordana 5, Torino, Italy

Tel: +39011596465
dr@edmondoborasio.com



EyeProStudioOculisticoLogo
PartnersFornacaBaviera